Le tradizioni di Macomer - Sardegna - Esedra Sardegna, gite e vendita artigianato sardo

Il meglio del design e dell'Artigianato Sardo
Il meglio del design dell' Artigianato Sardo
Vai ai contenuti

Le tradizioni di Macomer - Sardegna

Servizi > Info > Territorio > Marghine > Macomer
Le Tradizioni di Macomer
Sa Tuva
La festa di S.Antonio Abate (S.Antoni e su fogu), è una tradizione secolare. Il 17 gennaio, è il giorno che segna l'inizio del carnevale. In molti paesi della Sardegna si accendono dei grossi falò, che dopo essere stati benedetti restano accesi per tutta la notte o addirittura per alcuni giorni. A Macomer  la tradizione vuole che sia accesa  una  grossa quercia cava (Sa Tuva), che secondo una leggenda rappresenta il  bastone di "ferula"  grazie al quale S.Antonio  riuscì a rubare il fuoco al Diavolo. In questa giornata, grazie agli amici del comitato...... si può gustare un piatto di fave e lardo accompagnato da un bicchiere di ottimo vino.
Sant'Antonio da Padova
Quella di Sant'Antonio è senza dubbio la festa più sentita a Macomer, i festeggiamenti al santo iniziano il primo giugno con la tradizionale "Tredicina" e proseguono fino al 14 giugno giorno conclusivo della festa. Il culmine della festa si ha però il giorno 12, quando di primo mattino (5.30) il simulacro del Santo viene portato in spalle dai fedeli, che partendo dalla Chiesa di S. Pantaleo raggiungono la Chiesetta del monte dopo tredici chilometri, metà dei quali percorsi nel suggestivo sentiero "intro e monte".  Il simulacro sosterà per due giorni in montagna, per rientrare a Macomer il 14 compiendo il percorso inverso.
San Pantaleo
Santo Patrono di Macomer, festeggiato il 27 luglio era considerata in passato "sa festa de sos massajos e de sos  pastores" (la festa dei contadini e dei pastori) perché rappresentava la fine dell'anno agrario, per festeggiare S.Pantaleo infatti, si faceva in modo di portare a termine tutti i lavori della campagna.

Per prenotazioni o maggiori informazioni chiama i numeri
   (+39) 0785-374258   (+39) 348-1544724  
o scrivi un e-mail a info@esedrasardegna.it
servizi per il Turismo Culturale e Ambientale
indicando nome cognome e n° di Telefono

il meglio del design e dell'artigianato sardo
ESEDRA SARDEGNA DI ROBERTO MURONI - 2002/2020
ARTIGIANATO
DI SARDEGNA
c.so Vitt. Emanuele, 64 Bosa (Or) – Tel. 0785/374258 P. IVA 01255290916
ESEDRA SARDEGNA DI ROBERTO MURONI - 2002/2018 c.so Vitt. Emanuele, 64 Bosa (Or) – Tel. 0785/374258 P. IVA 01255290916
Pay Pal
Pagamento Sicuro
info@esedrasardegna.it
o bonifico bancario
Torna ai contenuti