Tresnuraghes - Bosa Sardegna - Esedra Sardegna Escursioni e gite scolastiche

Cerca nel sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

Tresnuraghes

Dove siamo > Planargia

Secondo la tradizione, il paese fu fondato dopo il 1226 per opera degli abitanti superstiti dell’antica Magomadas distrutta dalle incursioni barbaresche che, spostandosi verso l’interno, sull’altopiano, avrebbero fondato anche la nuova Magomadas.  Il nuovo centro avrebbe poi preso il nome, Tresnuraghes, che ancora oggi mantiene, dalla vicinanza di tre nuraghi che grossomodo lo delimitavano e di cui si possono ammirare le rovine all’interno del centro moderno. Il territorio di Tresnuraghes è comunque ricco di testimonianze del passato; fra tutte spiccano le rovine delle torri di Foghe, Columbargia e Ischia Ruggia, baluardi di difesa contro gli attacchi barbareschi e che ancora maestose si ergono lungo il litorale.
Nel 1809 il territorio di Tresnuraghes fu interessato da un singolare progetto che vedeva l’impianto di una cartiera che avrebbe dovuto sperimentare l’utilizzo della palma nana per la produzione della carta. Questo progetto però non riuscì mai a decollare, perché giudicato troppo costoso ed impegnativo per l’erario, ma oggi è ancora possibile vedere le rovine del monumentale edificio. Il litorale di Tresnuraghes ha visto nascere in tempi recenti la simpatica frazione turistica di Porto Alabe, che possiede una delle più vaste spiagge della zona, dopo quella di Bosa Marina. Essa si estende per diverse centinaie
di metri, contornata da alte falesie che contribuiscono a dare un aspetto aspro e selvaggio al territorio.  

Per prenotazioni o maggiori informazioni chiama i numeri
   (+39) 0785-374258   (+39) 348-1544724  
o scrivi un e-mail a info@esedrasardegna.it
servizi per il Turismo Culturale e Ambientale
 Bosa  (Sardegna)
indicando nome cognome e n° di Telefono

 
Torna ai contenuti | Torna al menu